Events in Mirror Are Closer Than They Appear

Sorry. No data so far.

There are no upcoming eventi at this time.

Un nuovo modo di visitare Milano: arriva Waam Tours

Quando abbiamo pensato a questo progetto, io e gli altri ragazzi di BAM News (a proposito, se volete conoscerci o far parte dei nostri basta scriverci sulla nostra pagina facebook) avevamo, tra le altre cose, l’intento di valorizzare, tramite questo giornalino online, gli esempi di bella cittadinanza e i nostri talenti. Abbiamo già parlato di alcuni artisti nostri concittadini, ma sono veramente felice di presentare una nuova categoria, importantissima ma, ahimé, sottovalutata in tutto il territorio nazionale: parlo di chi l’arte la difende, la esplora e insegna ad amarla.

Federica Gorza è una bressese DOCG, laureata in Storia dell’Arte ed è una guida turistica milanese (la si può incontrare a spasso per il Monumentale o il Duomo con qualche scolaresca al seguito). Un qualsiasi tg nazionale la relegherebbe nella fascia dei giovani-precari-hannostudiatotantomasonosenzalavoro-forseperchésonounpo’fannulloni (categoria con cui mi appresto a solidarizzare visto che presto ne farò parte), ma, per me, l’attività di Federica costituisce un grande esempio per tutti i giovani in primis e per tutti i bressesi poi – o, perlomeno, per tutti coloro che sono convinti che in questa città ci siano dei talenti da valorizzare di più.

Federica, unendo le forze con due compagne di università (e di sorte), è riuscita a rendere propositivo il suo talento e i suoi studi creando WAAM Tours. Di che si tratta? Ve lo racconto.

Vi siete mai chiesti se, pur abitando a due passi dal capoluogo lombardo, lo conoscete davvero? Sicuramente, e probabilmente la risposta è negativa. In quanto bressesi, possiamo considerare Milano come la nostra madre territoriale, ma, spesso, la sorte di chi abita tanto vicino a una grande città è non riuscire mai a visitarla come si deve. Bene, WAAM (che significa Walk Alternative Art Milan), organizza delle visite guidate low cost, di durata variabile e alla portata di ogni tipo di utenza, attraverso percorsi alternativi e tradizionali (e personalizzabili), nel nostro capoluogo. Vogliamo rivolgerci a un target più ampio possibile, ma certo ci interessa molto coinvolgere i giovani”, mi dice Federica. E certamente durante questa prima stagione di visite (le ragazze sono attive da Marzo 2014) non sono mancate ottime esperienze in questo ambito, in primis il percorso Milano Street Art. Le organizzatrici hanno anche ricevuto l’apprezzamento di Repubblica.it.

Dopo la chiusura estiva dei lavori, WAAM riapre i battenti inaugurando una stagione ricca e originale. Sabato 6 settembre ci sarà il Party con Waam, una visita a offerta libera alla scoperta di tutti gli angoli artistici di Parco Sempione. Inoltre, due appuntamenti che mi sembra importante segnalare sono il viaggio nel tempo che, attraversando quartiere Porta Nuova, conduce dalla città antica a quella moderna dei vertiginosi grattacieli di Piazza Gae Aulenti e l’Art Fashion Day in occasione della famosa Fashion Week milanese, una visita del quadrilatero della moda con qualche sorpresa. Insomma, tutte iniziative dallo stampo innovativo: “Tentiamo sempre di stare attente alla città e ai suoi eventi, perché la visita culturale e artistica sia sempre aperta alla città che vive. Per ora lasciamo che delle visite all’interno dei musei si occupino altre agenzie più specializzate: noi vogliamo scoprire i segreti di ogni quartiere”. Altra caratteristica da evidenziare è lo sforzo di queste ragazze per l’utilizzo di un “linguaggio slegato da enciclopedismi e formule”, perché “vogliamo instaurare un vero e proprio dialogo con chi sceglie i nostri percorsi. Chi lo ha detto che noi deteniamo il sapere assoluto?”

Tenete d’occhio queste ragazze e prendetele in considerazione la prossima volta che vorrete farvi una passeggiata a Milano: il loro entusiasmo e la loro voglia di fare vi contageranno. E, nel nostro fortunato caso, essere di Bresso come la guida ci farà sentire un pochino orgogliosi.

Lascia una risposta